martedì 17 febbraio 2015

Quando moriamo andiamo in cielo

"Quando moriamo non ci siamo più?”
Stavo portando la forchetta alla bocca quando è arrivata secca questa domanda. Avevo già la bocca aperta e così mi è rimasta.
E’ una curiosità legittima, i bambini sentono parlare della morte sin dalle prime favole. Ma cosa rispondere a una bambina di quattro anni che ti guarda con due occhioni blu nei quali puoi rivederti, che pensa di averti fatto una semplice domanda e che si aspetta che tu abbia tutte le risposte del mondo? Proprio quando tu quella risposta non ce l’hai.
Così, cercando di scacciare la cappa di tristezza calata sulla cena e mettendo da parte la mia insoddisfazione di adulto per una risposta preconfezionata senza possibilità di spiegazioni più profonde, ho frugato velocemente nelle tasche per trovare una risposta che potesse andare bene.
“Quando moriamo andiamo in cielo”
“Andiamo in cielo…” ragionava su quello che aveva appena sentito. “Ma poi possiamo scendere?”
I ragionamenti dei bambini non fanno una piega, se sali di solito puoi scendere. In questo caso “Si rimane in cielo”.
Mia figlia ha ripreso a mangiare come se mi avesse chiesto se di secondo ci fosse stata la carne o il pesce.
Come diceva quel comico? “Voglio torna’ bambino…”

4 commenti:

  1. ecco... io sono ancora così scossa dal lutto che non posso farmi trovare impreparata. E anzi già forse sto facendo gran danni. E' un tema molto caldo e doloroso per me. E mio figlio è "strano", evitante al riguardo. Vede le foto di questa nonna e non ha mai chiesto dov'è? C'è chi dice che mi protegge e io mi sciolgo in ulteriori painti...
    scusa il tono ancora più triste...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certe domande sono più emozionanti per noi che per i bambini che le fanno.
      Un abbraccio.

      Elimina
  2. "Papà è in cielo , sulle nuvole"...lei allora esce fuori al balcone, rivolge lo sguardo verso l'alto, scruta se ci sono nuvole e a quella più bella urla"papà scendi, sono qui, mi vedi?"...sono passati 35 anni e anche se il papà non è mai sceso da quella nuvola, quella nuvola non è mai sparita e lei sa che c'è sempre un posto dove il papà può tornare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per aver condiviso questo commento.

      Elimina