domenica 16 giugno 2013

Delurking ovvero Anche io leggo il blog di un papà (e non me ne vergogno)

Prendo spunto dal post di Squa sul delurking day che si è celebrato il 14 giugno e dal post "Dov'è la voce maschile?"  del blog Labirinti pedagogici che lamenta un'assenza di commenti sul web da parte dei padri quando si parla proprio di paternità. 
I lurker sono tutti quelli che frequentano più o meno assiduamente un blog ma non lasciano traccia del loro passaggio, es. attraverso un commento a un post. Il de-lurking day è il giorno in cui si chiede di dare un segno della proprio presenza.

Così, all'insegna di "anche io leggo il blog di un papà (e non me ne vergogno)" chiedo a tutti i papà (in primis) ma anche a tutte le mamme e, in generale, a chiunque capiti di leggere questo blog di:
  • cliccare su "Mi piace" in FACEBOOK;
  • rimanere collegato con Google+;
  • o lasciare il suo primo commento a un mio post.
Attendo fiducioso...

Anche io farò lo stesso, perché tutti siamo, o siamo stati, lurker  

19 commenti:

  1. Io leggo i blog di mamme e di papà! Perché dovrei vergognarmene? Un saluto. Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che no, era una provocazione. Soprattutto per i papà ;)

      Elimina
  2. Presente! :-) mi sa che io del lurking abuso un poco.. Prima o poi ci scrivo un post sulla mia vita nell'ombra in alcuni blog e tanto loquace in altri, così magari capisco anch'io da cosa dipende..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io, lo confesso. Siamo tutti un po' lurker...

      Elimina
  3. motivi per lurkare sono tanti-tantissimi
    spesso dipende dalle affinità caratteriali credo.
    A me capita di palesarmi però poi restare comunque silente, il sistema dei followers alla fine permette di essere lurkers parziali. A volte rompo il silenzio ma non mi sento "accolta" e allora torno nell'ombra.
    I lurker 100% che continuano a leggere sempre senza sentire mai l'esigenza di intervenire o palesarsi sono per me peculiari.

    Piccolissima nota, normalemnte il giorno del delurking è il 14 gennaio. Io per divertimento di andare in antifase mi sono lanciata (abbastanza a bomba venuta male) il 14 di giugno, tutta sta fretta e smania, quando l'antifase vera sarebbe stata 14 luglio :/
    so' proprio fusa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniele! A scoppio ritardato! ti reclamo su twitter! O ci sei già e non ti ho trovato? Lo sto usando poco ma lo trovo molto fresco e leggero, mentre facebook io sinceremante ancora non l'ho ben capito e non riesco ad usarlo come blogger intendo. E' anche vero che non mi applico troppo. Fine pippone.

      Via twitter ti avrei segnalato questo: http://eyf2014.wordpress.com/2013/06/14/why-dads-dont-take-paternity-leave/
      porbabilemnte l'hai già letto, visto che sei tu ad avermi fatto conoscere questo blog.

      Elimina
    2. Grazie per la segnalazione, mi è arrivata nella newsletter.
      Sono in twitter ma lo uso poco, migliorerò.
      Adesso ti vengo a cercare...

      Elimina
    3. E' vero, ci sono tanti motivi per essere lurkers.

      Elimina
  4. Ciao
    io ci sono e leggo i blog dei papa' e anche qualcuno delle mamme, e non mi vergogno!!!!!!

    Roberto

    RispondiElimina
  5. Grazie per la citazione.
    Ma tutti questi papà perchè sono così silenti? Sul mio blog parlo spesso (ma non solo) di paternità. Una ridda di commenti e di retweet ma quasi sempre di donne.
    Non capisco il perché.
    Aiutatemi a capore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse i papà sono poco interessati e lo considerano ancora un mondo da mamme. C'è ancora tanto da fare...

      Elimina